Madonna di Campiglio – Pinzolo

D00-MdC luci di seraistesa a 1550 metri di quota nella spettacolare conca tra le Dolomiti di Brenta e i ghiacciai dell’Adamello e della Presanella, Madonna di Campiglio è una importante stazione di villeggiatura a partire dalla seconda metà dell’Ottocento, quando Giambattista Righi di Strembo acquistò l’ ex monastero di Santa Maria di Campiglio appartenente alla mensa capitolare di Trento. Lo Stabilimento Alpino, l’albergo che costruì al posto del vecchio ospizio, fu il primo ad accogliere i primi turisti che si recavano in montagna.

Meta privilegiata dalla nobiltà e dalla ricca borghesia austriaca e mitteleuropea, Madonna di Campiglio ospitò nel 1889 la famiglia asburgica e l’Imperatrice Elisabetta d’Austria Sissi, che la scelsero come luogo di villeggiatura.
I maestosi scenari del Gruppo del Brenta attirarono intorno alla fine dell’Ottocento leggendari esploratori, miti dell’alpinismo pionieristico: Grohmann, Ball, Freshfield, Payer, Tuckett. Il 1864 segnò le prime ascensioni, con l’attraversamento della Bocca di Brenta da parte dell’inglese John Ball, per culminare con la conquista del Campanil Basso il 18 agosto 1899 da parte dei tirolesi Otto Ampferer e Karl Berger. Nel 1872 fu fondata a Madonna di Campiglio la Società degli Alpinisti Tridentini.

Con la creazione della società delle Funivie, fondata nel 1947 per promuovere la località nei mesi invernali e incrementare la pratica dello sci, Campiglio si avviò a diventare una delle più importanti stazioni sciistiche dell’intero arco alpino. Nel 1957 si svolse la prima edizione della gara 3-Tre, ancora oggi una tra le più belle discese della Coppa del Mondo di sci.

Oggi la skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta è la più grande del Trentino, con 150 km di piste per sciare da Madonna di Campiglio a Pinzolo senza interruzione, con un ampia scelta di tracciati per tutti i gusti.

In estate Madonna di Campiglio offre la possibilità di praticare innumerevoli sport all’aria aperta ai piedi delle maestose Dolomiti di Brenta: dalle passeggiate al nordic walking, dall’arrampicata alle vie ferrate, dalla mountain bike al parapendio, fino alla pesca sportiva e al golf.

Fonte: campigliodolomiti.it
Credits: APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena