Madonna di Campiglio è alla portata di tutti

Madonna di Campiglio è alla portata di tutti

Madonna di Campiglio, ovvero, lì dove le celebrità cercavano (un tempo) una tana sicura dove rifugiarsi lontano da ogni cosa. La prima in assoluto è stata l’imperatrice Sissi. Suo marito, Francesco Giuseppe I d’Austria, aveva apprezzato quella bella località dall’aria frizzante e le sue vedute mozzafiato qualche anno prima.

La permanenza di Sissi, infatti, calamitò l’attenzione su Madonna di Campiglio e gettò le basi per farne una della località preferite dagli amanti della neve, degli sci e della vita di montagna. Nel 1910, infatti, fecero la loro comparsa i primi sciatori (inglesi) che testavano le piste. L’inizio di un grande amore.

I visitatori che avevano continuato ad affluire rimanevano a bocca aperta di fronte alle tante bellezze che il luogo offriva, e che offre ancora. Le imperdibili Cascate di Vallesinella, con i percorsi nella foresta che possono esser facilmente praticati anche dai bambini. Il Lago Ritorto, nello strepitoso scenario dei cinque laghi: quiete e relax totale, e l’opportunità di carezzare le mucche al pascolo, docilissime e coccolone.

Madonna di Campiglio è alla portata di tutti, si possono percorrere i sentieri sul versante dell’Adamello e della Presanella, attraversare i loro boschi e laghetti commoventi, incastonati nella natura selvaggia, rigogliosa, quasi incontaminata. Meritano una visita anche i rifugi più rinomati di tutta la regione: il Rifugio Graffer, il Rifugio Tuckett e Sella, il Rifugio Brentei, il Rifugio Alimonta, il Rifugio Casinei, il Rifugio XII Apostoli. Che dire a Madonna di Campiglio, credeteci, nessuno si è mai annoiato!

Credit: www.marieclaire.com

Foto Credit: Alberto Villa

Share